|
napoli 2
24 luglio 2021, Aggiornato alle 15,43
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Insediata la Commissione Pari Opportunità di Caronte & Tourist

Erogati i primi diecimila euro una tantum per gli asili nido e la scuola dell'infanzia. Si consolida l'occupazione femminile

Un momento della nuova Commissione Pari Opportunità di Caronte & Tourist

Si è compiuto un altro passo verso l'obiettivo pari opportunità con l'insediamento in Caronte & Tourist della Commissione paritetica aziendale sulle Pari Opportunità e le politiche di genere istituita dall'armatore e i sindacati confederali e di categoria.

Dopo la firma dell'accordo tra le parti, avvenuta lo scorso ottobre, per la prima volta C&T e i sindacati si sono riuniti giovedì, a Palermo per passare alla fase operativa descritta dal protocollo, fatta di obiettivi e piani strategici che punteranno alla piena inclusione e alla maggior tutela dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori, nel pieno rispetto delle diversità.

C&T ha erogato i primi diecimila euro per il contributo una tantum destinato ai dipendenti con figli che frequentano asili nido e scuola dell'infanzia e concedendo i relativi permessi retribuiti per l'inserimento a scuola; nell'ambito dell'occupazione femminile e del contrasto al gender gap salariale, ha consolidato la prassi della presenza di almeno il 40 per cento di donne nelle short list delle selezioni di personale al fine di arrivare all'obiettivo prestabilito del +10 per cento di donne assunte nel 2023. Un dato in controtendenza se si pensa che su 101 mila disoccupati in Italia, 99 mila sono donne e che durante la pandemia il numero di licenziamenti è stato in misura doppia per i dipendenti di sesso femminile.

«Si tratta di un unicum - spiega l'HR Manager del Gruppo, Tiziano Minuti - nel mondo dello shipping, un settore che per numeri, tradizione e cultura è sempre stato maschile e maschilista. Stiamo scrivendo una pagina di storia, non solo simbolicamente, per le politiche di genere ma anche per l'inclusione in senso assoluto». Un impegno corroborato da un periodo di contrattazione integrativa sindacale. «Noi interpretiamo la commissione come il nucleo di una forma di welfare del lavoro, che pensa al lavoratore anche quando non è sul posto di lavoro», ha sottolineato Minuti.

Inoltre, la compagnia marittima ha istituito negli ultimi mesi il Diversity e Disability Management, affidato a Piera Calderone, che si occuperà di coordinare i lavori della commissione in fase operativa, puntando a un piano che preveda formazione e nuovi obiettivi di inclusione.  

Tag: lavoro