|
adsp napoli 1
13 agosto 2022, Aggiornato alle 15,15
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

In arrivo 150 milioni per rinnovare la Tangenziale di Napoli

Il programma interesserà le infrastrutture principali del tracciato che per 20,2 chilometri attraversa l'area metropolitana del capoluogo campano


Un vasto programma da oltre 150 milioni di euro per rendere la Tangenziale di Napoli un'infrastruttura sempre più sostenibile, tecnologica e moderna al servizio della città e dell'area Flegrea. Il programma interesserà le infrastrutture principali del tracciato che per 20,2 chilometri attraversa l'area metropolitana di Napoli collegandola attraverso i suoi 14 svincoli, e che conta quasi 240mila transiti medi giornalieri e circa 87 milioni di transiti ogni anno. Al fine di limitare l'impatto delle attività sugli utenti, è stato condiviso con le Istituzioni del territorio un piano di lavorazioni prevalentemente in orario notturno, a partire dai prossimi giorni.

Il piano degli interventi è stato presentato ieri a Palazzo San Giacomo dal Sindaco della città metropolitana di Napoli Gaetano Manfredi, l'amministratore delegato del gruppo Autostrade per l'Italia Roberto Tomasi e dall'amministratore delegato della Tangenziale di Napoli Luigi Massa, alla presenza dell'assessore alle Infrastrutture, Mobilità e Protezione civile Edoardo Cosenza e il presidente di Tecne Ennio Cascetta.

Tra i molteplici interventi, il programma prevede il potenziamento delle infrastrutture (viadotti, gallerie, barriere di sicurezza e rigenerazione della pavimentazione); l'implementazione del sistema tecnologico Argo per il monitoraggio delle infrastrutture, sviluppato da Movyon, spin off tecnologico del gruppo Autostrade per l'Italia e, tra le altre novità, l'installazione di nuova rete in fibra ottica, nuovi impianti di sicurezza e di un nuovo sistema di illuminazione radente che permette un risparmio energetico del 15%, aumentando la sicurezza e migliorando la visibilità.

Nell'ottica green, il piano prevede la realizzazione di due stazioni di ricarica elettrica ad alta capacità nelle aree di servizio Antica Campana Est e Doganella a cura di Free To X, società del gruppo Autostrade per l'Italia. Prevista inoltre la realizzazione di nuove aree verdi adiacenti alla rete autostradale e l'installazione di impianti fotovoltaici nelle stazioni di Capodichino, Arenella e Astroni. Già terminato inoltre l'intervento di rimboschimento di tutte le aree adiacenti il tratto, che ha consentito di convertire a verde circa 5,6 ettari di terreno, garantendo un assorbimento annuo di Co2 pari a 26,432 tonnellate. 
 

Tag: automotive