|
napoli 2
17 settembre 2021, Aggiornato alle 08,15
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori - Logistica

Hapag Lloyd lancia la prima polizza di carico tutta digitale

Insieme alla israeliana Wave Bl, è stato creato un documento rappresentativo della merce che non richiederà di essere stampato, grazie alla blockchain

(Steve Knight/Flickr)

A partire da venerdì scorso Hapag-Lloyd offre ai suoi clienti polizze di carico elettroniche. In collaborazione con Wave Bl, una società tecnologica israeliana esperta di criptazione – che collabora, tra altri, anche con Zim – la compagnia marittima tedesca lancia un documento legato al contratto di trasporto che non richiede l'utilizzo di carta, grazie ai sistemi come la blockchain, utilizzata per esempio dalle criptovalute, consentendo l'autenticazione delle firme e il rilascio dei documenti. Maersk ed IBM sono stati i primi a sperimentare questa tecnologia nella logistica delle spedizioni marittime, oltre tre anni fa, che ora viene implementata per la prima volta anche nelle bills of lading.

Per saperne di più sulla blockchain, leggi i nostri articoli

«La condivisione della documentazione fisica su carta ha costi elevati ed espone al rischio di contraffazioni e perdite, in un settore che incassa annualmente oltre 19 trilioni di dollari in merci», spiega Juan Carlos Duk, managing director del Global Commercial Development di Hapag-Lloyd. «Stiamo aggiungendo – conclude - un'altra pietra miliare nella nostra attività. Il nuovo strumento consentirà il rilascio elettronico sicuro e rapido di questi documenti».

-
credito immagine in alto

Tag: blockchain