|
napoli 2
27 novembre 2020, Aggiornato alle 19,26
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Grimaldi raddoppia la Livorno-Palermo

Alla Zeus Palace si aggiunge da oggi la ro-pax Cruise Smeralda, trasformando il servizio in giornaliero

Cruise Smeralda

Il Gruppo Grimaldi potenzia i propri collegamenti per il trasporto merci e passeggeri tra il Centro Italia e la Sicilia con l'introduzione di tonnellaggio aggiuntivo. A partire dal 15 settembre impiegherà un'ulteriore nave ro/pax tra i porti di Livorno e Palermo che permetterà di raddoppiare la frequenza delle partenze, garantendo così un servizio giornaliero.

La nave aggiuntiva impiegata sulla rotta sarà la Cruise Smeralda, che può trasportare 2 mila metri lineari di merci rotabili (furgoni, camion, trailer, mezzi speciali), circa 1,500 passeggeri e 100 auto al seguito. L'unità si affiancherà alla Zeus Palace, attualmente impiegata sulla linea, la cui capacità di carico è di 2 mila metri lineari, 1,700 passeggeri e 100 auto al seguito.

Le partenze sia dal porto toscano che da quello siculo si effettueranno in tarda serata e l'arrivo al porto di destino è previsto nel pomeriggio del giorno dopo.

Per Eugenio Grimaldi, executive manager del gruppo Grimaldi, con il potenziamento della Livorno-Palermo viene confermato l'impegno della compagnia «nell'offrire collegamenti veloci ed efficienti da e per la Sicilia. Una maggiore capacità di carico ed una più veloce rotazione dei semirimorchi verranno offerti al trasporto intermodale, onde soddisfare ancora meglio le esigenze e le tempistiche di consegna delle aziende impegnate nei traffici tra il porto labronico e la Sicilia. Con l'impiego di due navi ro/pax - conclude - il nostro Gruppo punta a sostenere ulteriormente il traffico passeggeri offrendo la possibilità a chi si sposta sulla direttrice Continente-Sicilia di viaggiare a bordo di navi moderne, confortevoli e in piena sicurezza».

Sul Tirreno, il Gruppo offre una rete di collegamenti marittimi a corto raggio dai porti di Genova, Livorno, Salerno verso quelli siciliani di Palermo e Catania; sull'Adriatico, dai porti di Ravenna e Brindisi verso Catania.