|
adsp napoli 1
03 ottobre 2022, Aggiornato alle 12,17
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori - Personaggi

Giava, capitano caduto in mare salvato dopo 66 ore

Il comandante di una portarinfuse turca è stato ritrovato da un peschereccio

Il capitano turco Erhan Seckal poco dopo il ritrovamento

Le autorità turche e indonesiane riferiscono del salvataggio di un capitano 66 ore dopo essere caduto in mare da una nave portarinfuse nel Mar di Giava. A parte le scottature e forse un po' di disidratazione, il capitano pare sia in buona salute e sono in corso i preparativi per riportarlo a casa in Turchia. Secondo quanto riferito, l'equipaggio a bordo della nave portarinfuse Quorn (178.000 dwt) ha scoperto che il capitano, il quarantenne Erhan Seçkal, era scomparso il 2 maggio ed ha immediatamente iniziato la ricerca, non riuscendo però a localizzarlo nella sua cabina o nelle aree comuni. 

I membri dell'equipaggio hanno detto ai servizi di soccorso che credevano che il capitano potesse essere caduto in mare poiché non potevano localizzarlo da nessuna parte sulla nave di circa trecento metri. È quindi cominciata la ricerca in un'area a circa 30 miglia a nord di Bali. Anche le squadre di soccorso indonesiane hanno avviato una ricerca e allertato altre navi nella zona. 

Dopo due giorni e mezzo in acqua, un peschereccio che operava al largo di Bali si è imbattuto nel capitano aggrappato a un pezzo di legno. Lo hanno recuperato e portato in porto dove è stato curato dai medici dell'ospedale e rilasciato. Il capitano ha detto alle autorità di soccorso di non ricordare la dinamica della sua caduta dalla nave. Ha detto che stava controllando la poppa della nave e che, un momento dopo, stava galleggiando nell'oceano.
 

Tag: marittimi - salute