|
napoli 2
06 dicembre 2021, Aggiornato alle 20,55
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Genova: porto, Regione e Comune premono per la nascita della Zona Logistica Semplificata

Il Piano di sviluppo strategico è pronto, mancano l'istituzione del Comitato di indirizzo e la nomina del commissario di governo

Il porto di Genova

Il presidente di Autorità di sistema portuale (Adsp) della Liguria Occidentale, Paolo Emilio Signorini, il sindaco di Genova Marco Bucci e il governatore della Regione Liguria Giovanni Toti hanno firmato una nota congiunta per sollecitare l'istituzione del Comitato di indirizzo e rendere operativa la Zona Logistica Semplificata (ZLS), istituita con la legge 130/2018.

Il porto, la Regione, il Comune di Genova, nonché la Regione Piemonte, la Regione Lombardia e la Regione Emilia Romagna, insieme a stakeholder pubblici e privati, hanno predisposto il Piano di Sviluppo Strategico, il documento da sottoporre al Comitato per l'approvazione e quindi l'avvio operativo della ZLS. I contenuti del Piano confluiranno poi nel Documento di Pianificazione Strategica.

Le Regioni hanno espresso la richiesta di partecipazione all'organo di gestione della ZLS "Porto e Retroporto di Genova" e ora si attende la nomina del commissario di governo e dei rappresentanti del ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili e del ministero per il Sud e la Coesione territoriale.

Il Piano di Sviluppo Strategico si articola in tre capitoli. Nel primo viene descritto lo scenario economico e logistico in cui si inserisce la Zona Logistica Semplificata, focalizandosi sulle specializzazioni dell'ambito territoriale e sulle filiere economiche. Il secondo capo si concentra principalmente sulla perimetrazione delle aree e sulle semplificazioni amministrative, mentre la terza sezione propone un modello di governance volto alla promozione commerciale e al supporto di potenziali investitori.

Come evidenziato nel Piano di Sviluppo Strategico, la ZLS produrrebbe benefici in termini di semplificazioni e agevolazioni, con particolare rifermento allo snellimento delle procedure e all'autorizzazione unica. Inoltre, la Zona Logistica Semplificata punta alla riqualificazione delle aree portuali e urbane attraverso servizi ad alto valore aggiunto, la transizione al digitale, la sostenibilità sociale e ambientale delle attività logistiche e produttive.

«La ZLS – si legge nella nota dell'Adsp di Genova - è una misura scaturita dall'attuazione dell'art. 7 comma 1 della legge 130/2018 e rappresenta un intervento nato dall'emergenza ma con la finalità di rafforzare un sistema portuale e logistico che, da un lato, rappresenta una risorsa indispensabile per il tessuto economico-sociale della Regione e, dall'altro, espande i propri effetti sull'hinterland del sistema».

Tag: genova