|
adsp napoli 1
03 febbraio 2023, Aggiornato alle 13,49
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Fincantieri vara "Brillant Lady" e "Marcantonio Colonna"

In due giorni il lancio di una nave da crociera per Virgin Voyages e di un pattugliatore per la Marina militare italiana

Brillant Lady

Venerdì e sabato, in due stabilimenti diversi, Fincantieri ha varato una nave da crociera e un pattugliatore polivalente d'altura, Brillant Lady e Marcantonio Colonna.

Brilland Lady è stata varata a Sestri Ponente, a Genova, ultima di una serie di quattro navi da crociera commissionate a Fincantieri da Virgin Voyages, nuovo operatore del comparto crocieristico e brand del Gruppo Virgin di Richard Branson. È gemella di Scarlet Lady, Valiant Lady e Resilient Lady, tutte con una stazza lorda di circa 110 mila tonnellate, una lunghezza di 278 metri e una larghezza di 38. 1,400 le cabine, in grado di ospitare a bordo più di 2,770 passeggeri assistiti da un equipaggio di 1,160. Sono dotate di un sistema di produzione di energia elettrica da circa 1 MW che utilizza il calore di scarto dei motori diesel. Sono inoltre installati un sistema di scrubber, ovvero un dispositivo per lo smaltimento sostenibile degli ossidi di zolfo, e una marmitta catalitica capace di abbattere anche le emissioni degli ossidi di azoto. Le unità sono interamente allestite con luci led per la riduzione del consumo energetico, mentre il design idrodinamico dello scafo può assicurare performance eccellenti con un conseguente risparmio di carburante.

Passando alla nave militare, il varo si è tenuto a Riva Trigoso, sempre a Genova, ed è la quinta di sette unità che saranno tutte costruite presso il cantiere integrato di Riva Trigoso e Muggiano con consegne previste fino al 2026. Questi pattugliatori polivalenti d'altura rientrano nel piano di rinnovamento delle linee operative delle unità navali della Marina militare italiana, deciso dal governo Renzi a maggio 2015 sotto l'egida di OCCAR, Organizzazione per la cooperazione congiunta in materia di armamenti formata dai principali paesi europei.

Il nome, Marcantonio Colonna, è dedicato a un importante capitano del XVI secolo, vissuto tra il 1535 e il 1584, che ha partecipato anche alla battaglia di Lepanto del 1571. La madrina del varo è stata Jeanne Colonna Pavoncelli, discendente della famiglia.

È una nave flessibile, che può operare in assetto "leggero" e "completo", ovvero in pattugliamento e in combattimento. È in grado di impiegare imbarcazioni veloci tipo RHIB (Rigid Hull Inflatable Boat) fino a una lunghezza di oltre 11 metri tramite gru laterali o una rampa di alaggio situata all'estrema poppa. È lunga 143 metri, viaggia a una velocità di 32 nodi e ospita 135 persone di equipaggio con una capacità di 181 posti letto. L'impianto di propulsione combina diesel e turbina a gas, ovvero con motori elettrici per le basse andature. Può fornire a terra acqua potabile e corrente elettrica e supporto sanitario.