|
Porto di Napoli
18 settembre 2018, Aggiornato alle 16,23
intersped
Informazioni Marittime
Naples Shipping
Infrastrutture

Fincantieri, posa in bacino per primo pattugliatore Marina

Rientra in un programma di sette unità da realizzare tra Genova e Trieste impegnando i cantieri fino al 2026


Si è svolta oggi, presso lo stabilimento Fincantieri di Muggiano (La Spezia), la cerimonia di impostazione che dà il via ai lavori in bacino del primo pattugliatore polivalente d'altura.

Primo di sette unità, sarà consegnato nel 2021 e rientra nel piano di rinnovamento della flotta della Marina militare deciso da governo e Parlamento e avviato a maggio 2015. Saranno costruiti nel cantiere di Riva Trigoso (Genova) e Muggiano (Trieste) con consegna prevista per la prima unità della classe nel 2021, mentre i successivi saranno consegnati nel 2022, 2023, 2024 con due unità, nel 2025 e nel 2026.

I pattugliatori hanno un doppio impiego, militare e di protezione civile/soccorso in mare, e sono equipaggiati con motori elettrici. Sono previste differenti configurazioni di sistema di combattimento: leggera (pattugliamento e autodifesa) e completa con il massimo della capacità di difesa. Sono in grado di impiegare imbarcazioni veloci di tipo rigid hull Iiflatable boat sino a una lunghezza di poco più di 11 metri tramite gru laterali o una rampa di alaggio sull'estrema poppa.

• 132,5 metri di lunghezza 
• Velocità circa 31 nodi, in funzione della configurazione e dell'assetto operativo 
• 173 persone di equipaggio
• Impianto combinato diesel e turbina  a gas (CODAG) e propulsione elettrica
• Capacità di fornire acqua potabile a terra
• Capacità di fornire corrente elettrica a terra per una potenza di 2000 kw 
• 2 zone modulari a poppa e centro nave per l'imbarco di moduli operativi, logistici, abitativi, sanitari e containerizzati. In particolare la zona di poppa può ricevere e movimentare in area coperta fino a 5 container da venti piedi mentre la zona centrale fino 8

Torna su