|
Porto di Napoli
18 dicembre 2018, Aggiornato alle 16,30
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Armatori

Fallimento Hanjin, i creditori resteranno a bocca asciutta

L'armatore sudcoreano ha beni per quasi 4 miliardi di dollari ma il debito è di 6 miliardi


I creditori di Hanjin Shipping, per di più banche e obbligazionisti, si aspettano di recuperare quasi nulla dai diritti non pagati a seguito del fallimento dell'armatore sudcoreano.

Secondo i calcoli di Alphaliner, le vendite dei beni della compagnia marittima – per di più navi e terminal - hanno generato finora incassi per 157 milioni di dollari. Il passivo dell'armatore a settembre 2016 è di 6 miliardi ma gli assets della compagnia valgono 3,8 miliardi, mentre il patrimonio netto ha mostrato un deficit di 2,05 miliardi.

Il processo di liquidazione di Hanjin è in mano alla Corte Suprema di Seul, che convocherà i creditori in una prima riunione fissata per il primo giugno.