|
napoli
22 febbraio 2019, Aggiornato alle 16,38
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat
Armatori

d'Amico perde (poco) nel secondo trimestre

La compagnia registra una riduzione netta di 8 milioni di dollari, complice la persistente debolezza del mercato dei noli


Meno 8 milioni di dollari rispetto ad un utile netto di 6,4 milioni di dollari nel corrispondente periodo dell'anno scorso. Sono i numeri con cui d'Amico International Shipping (Dis) ha chiuso il secondo trimestre del 2017. I ricavi hanno raggiunto i 96,2 milioni di dollari (+11,2%), l'EBITDA è stato pari a 8,2 milioni di dollari (-55,9%) e il risultato operativo è stato di segno negativo per 1,2 milioni di dollari rispetto ad un EBIT positivo per 9,2 milioni di dollari nel secondo trimestre dello scorso anno.

Nel primo semestre del 2017 la compagnia ha totalizzato ricavi pari a 188,1 milioni di dollari (+4,6% sulla prima metà del 2016). EBITDA ed EBIT sono stati pari rispettivamente a 24,7 milioni di dollari (-38,5%) e 6,1 milioni di dollari (-72,1%). Il risultato economico netto è stato di segno negativo e pari a -6,2 milioni di dollari rispetto ad un utile netto di 13,6 milioni di dollari nei primi sei mesi dello scorso anno.

L'analisi

"I noli nel mercato delle navi cisterna – ha dichiarato l'amministratore delegato della Dis, Marco Fiori - si sono mantenuti su livelli di debolezza nel corso del secondo trimestre 2017. Questo principalmente a causa delle numerose consegne di nuove navi sul mercato, assieme all'intensa fase di manutenzione e ad un ancora elevato livello di scorte di prodotti petroliferi. Sono pertanto abbastanza soddisfatto – ha concluso Fiori - dei risultati raggiunti dalla nostra società nel corso del primo semestre 2017, in questo contesto".