|
adsp napoli 1
02 dicembre 2022, Aggiornato alle 17,37
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Container in Italia, nel 2021 traffico stabile e fatturato dei terminal in crescita

Crescono molto La Spezia e Ravenna. Più contenuta Genova. In calo i terminal di Salerno, Venezia e Civitavecchia. Il report Fedespedi

(Rab Lawrence/Flickr)

Come sono andati i terminal container italiani nel 2021? Ce lo dice Fedespedi nel nuovo rapporto annuale - il sesto - del centro studi,I Terminal container in Italia: un'analisi economico-finanziaria. L'analisi di quest'anno fotografa l'andamento di tredici terminal: Ancona (Adriatic Container Terminal), Napoli (Co.Na.Te.Co), La Spezia (La Spezia Container Terminal e Terminal del Golfo), Gioia Tauro (Medcenter Container Terminal), Civitavecchia (Roma Terminal Container) Salerno (Salerno Container Terminal), Ravenna (Terminal Container Ravenna), Genova (Terminal Contenitori Porto di Genova e Voltri Terminal Europa), Livorno (Terminal Darsena Toscana), Trieste (Trieste marine Terminal) e Venezia (Venezia Container Terminal). Tutti insieme rappresentanto una superfice totale 5,121 milioni di metri quadrati con un parco gru di banchina di 92 mezzi.

Complessivamente questi terminal hanno movimentato un traffico di 8,878 milioni di TEU (quasi il 79 per cento della quota totale, pari a 11,29 milioni di TEU), in crescita dell'1,3 per cento sul 2020.

Le migliori performance sono state realizzate dai terminal di La Spezia – Terminal del Golfo (+21,2%) e La Spezia Container Terminal (+16,9%) - e Terminal Container di Ravenna (+11,9%). Crescita più contenuta a Genova, primo porto container a livello nazionale, che registra un più 6,4 per cento al Sech e un più 4,9 per cento a Voltri. In flessione, invece, le movimentazioni a Salerno (-18,3%), Venezia (-14,2%) e Civitavecchia (-10,3%).

Per quanto riguarda le performance economico-finanziarie, le società terminalistiche hanno giovato della ripresa dell'economia e dei traffici registrati nel 2021: i terminal hanno realizzato nel complesso un fatturato di 768,3 milioni di euro con un valore aggiunto di 430 milioni e un risultato finale di 94,9 milioni. Rispetto al 2020 (679,2 milioni) il fatturato complessivo è aumentato del 13,1 per cento. Tutte le società hanno chiuso positivamente il bilancio con utili in calo solo ad Ancona, Civitavecchia e Salerno (nel complessivo gli utili sono cresciuti del 70,9%). I risultati migliori in termini fatturato seguono i risultati delle performance operative (TEU movimentati): La Spezia registra al Terminal del Golfo +35,1% e a La Spezia Container Terminal +23,4%. Risultati negativi, invece, ad Ancona (-5,2%) e Venezia (-7,7%).

-
credito immagine in alto