|
adsp napoli 1
04 ottobre 2022, Aggiornato alle 21,13
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2

Concorrenza, cinque agenzie nazionali cooperano contro i cartelli nel trasporto marittimo

Condotte illegali e collusioni nel mirino delle authority di Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Australia e Nuova Zelanda

(Ph: Besthqwallpapers)

Cinque delle principali autorità garanti della concorrenza di tutto il mondo formano un nuovo gruppo di lavoro per collaborare all'identificazione e al perseguimento di condotte illegali, tra cui collusione, fissazione dei prezzi o contraffazione dei prezzi, nella catena di approvvigionamento globale. Le authority di Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Australia e Nuova Zelanda intendono rafforzare i loro sforzi congiunti incentrati sugli abusi che cercano di trarre profitto illegale dalle interruzioni dell'approvvigionamento globale causate dalla pandemia.

Le cinque nazioni, riferisce il magazine online The Maritime Executive, hanno riconosciuto che ci sono state interruzioni significative nell'approvvigionamento globale. Hanno notato l'impatto dell'aumento della domanda di merci containerizzate e l'impatto della forte congestione in tutto il mondo. Tuttavia, hanno anche evidenziato che le tariffe di trasporto sulle principali rotte commerciali globali sono attualmente circa sette volte superiori rispetto a due anni fa.

Alla luce delle interruzioni dei mercati globali legate alla pandemia, le cinque autorità garanti della concorrenza hanno affermato che si stanno impegnando a lavorare insieme per identificare e condividere informazioni su comportamenti potenzialmente anticoncorrenziali che incidono sulle catene di approvvigionamento globali e nazionali. Lo scopo del gruppo di lavoro è aiutare a identificare i tentativi delle imprese di utilizzare le interruzioni della catena di approvvigionamento come copertura per la fissazione dei prezzi o altre attività collusive che coinvolgono i concorrenti che cooperano invece di competere tra loro.
 

Tag: antitrust