|
napoli 2
24 settembre 2020, Aggiornato alle 15,57
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Clia, il settore crociere è più "green" degli altri

L'organizzazione internazionale ricorda le importanti azioni di tutela avviate dalle compagnie crocieristiche negli ultimi anni


Navi da crociera più "green" delle altre navi. Clia, l'organizzazione internazionale delle compagnie da crociera, fa un bilancio delle iniziative avviate dal settore crocieristico per preservare il mare e l'ambiente, sottolineando come quest'ultimo si dimostri obiettivamente più impegnato nelle azioni di tutela rispetto ad altri comparti dello shipping mondiale.


 
Ecco alcune misure, spiega Clia, intraprese dal settore crocieristico in materia ambientale:


 
Investimenti
Le compagnie da crociera stanno investendo 8 miliardi di dollari nella costruzione di nuove navi "green", che saranno alimentate con gas naturale liquefatto (Lng).


Zero scarichi non trattati
Tutte le navi da crociera associate a Clia, siano esse grandi o piccole, vecchie o nuove, devono aderire ad una politica di zero rilascio di scarichi non trattati. Tutti gli scarichi, cioè, sono obbligatoriamente trattati prima di essere rilasciati. In questo caso le misure adottate da Clia non solo rispettano, ma vanno oltre i requisiti stabiliti a livello di regolamentazione internazionale.


Meno 30 percento emissioni entro il 2025
Clia ha lavorato con l'International Maritime Organization (Imo) su iniziative indirizzate a ridurre le emissioni della flotta marittima a livello globale. Clia ha supportato in maniera attiva lo sviluppo e l'implementazione di una riduzione obbligatoria del 30 per cento del tasso di emissioni di diossido di carbonio entro il 2025 per le nuove navi da crociera.


Riduci, ricicla, riutilizza
Le navi da crociera adottano le più innovative strategie al mondo in materia di riciclaggio, riduzione e riutilizzo dei rifiuti. Le navi da crociera riciclano il 60% in più di quanto ricicla in media una persona a terra. Ogni anno, questa attività di riciclaggio include oltre 80 mila tonnellate di carta, plastica, alluminio e vetro.


Più efficienza energetica
Il settore crocieristico è impegnato nel raggiungere una migliore efficienza energetica. Le compagnie da crociera hanno investito ad oggi oltre 1 miliardo di dollari per lo sviluppo di tecnologie ambientali e carburanti più puliti. Le compagnie, inoltre, utilizzano luci a LED che durano 25 volte più a lungo del normale e usano l'80 percento di energia in meno, oltre a speciali rivestimenti degli scafi che possono ridurre il consumo di carburante del 5 percento. In generale, ogni nuova generazione di navi da crociera è più efficiente, dal punto di vista energetico, della precedente. Un nuovo modello può essere fino al 20 percento più efficiente in termini di consumo del carburante. 

 
La crocieristica pesa per una piccola percentuale sul totale della flotta di navi circolanti a livello globale – sono circa 300 le navi da crociera su un totale di 50 mila navi commerciali. Nonostante questo, la crocieristica, conclude Clia, svolge un ruolo di leadership all'interno del settore dello shipping nelle pratiche a favore dell'ambiente.