|
napoli 2
06 agosto 2020, Aggiornato alle 17,38
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Cessione crediti d'imposta emergenza Covid, panoramica Fai

Questo primo provvedimento dell'Agenzia delle Entrate si applica solo ad alcuni casi


L'Agenzia delle Entrate, con il provvedimento 250739/2020 ha iniziato a dettare le concrete disposizioni per consentire ai beneficiari delle misure di sostegno alle imprese coinvolte nelle difficoltà economiche derivanti dall'epidemia, di poter procedere alla cessione dei crediti d'imposta che il Decreto legge n. 18/2020 - ora convertito con la legge 27/2020 - e il Decreto Legge 34/2020 - tutt'ora in corso di conversione in Parlamento - hanno previsto. 

Il coordinamento Fai di Napoli, Salerno, Caserta, Avellino e Roma rende noto che la cessione del credito d'imposta - che può essere fatta a favore dei realizzatori delle opere, dei fornitori di beni o anche semplicemente degli istituti di credito e altri intermediari finanziari - è infatti il modo più semplice, per le imprese, di realizzare gli interventi previsti dai citati Decreti, senza dover anticipare fondi.

Questo primo provvedimento dell'Agenzia delle Entrate non si applica a tutte le possibili cessioni di credito ipotizzate dai D.L. In effetti il provvedimento attuale riguarda, per ora, soltanto i seguenti casi: 1) credito d'imposta per botteghe e negozi, di cui all'articolo 65 del decreto-legge 17 marzo 2020, 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27; 2) credito d'imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d'azienda, di cui all'articolo 28 del decreto-legge 19 maggio 2020, 34. 

Restano quindi da disciplinare - oltre all'intervento di ristrutturazione ecologica delle abitazioni - i seguenti altri casi: 1) l'adeguamento degli ambienti di lavoro, di cui all'articolo 120 del decreto-legge 34 del 2020; 2) la sanificazione e l'acquisto dei dispositivi di protezione, di cui all'articolo 125 del decreto- legge 34 del 2020. 

Il coordinamento Fai comunica che per le aziende interessate o che hanno bisogno di consulenza, resta a disposizione lo Studio di Consulenza Fiscale Valente, alla mail valente@consulenzadelta.it oppure ai numeri 089.303012 e 3316205537.