|
napoli 2
06 dicembre 2019, Aggiornato alle 17,29
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Infrastrutture

Bono: "Fincantieri ed Enel elettrificheranno le banchine italiane"

Lo ha annunciato l'ad del gruppo cantieristico all'assemblea di Assarmatori. L'incognita dei costi


«Non lo abbiamo ancora reso noto, ma stiamo lavorando con Enel per dotare tutti i principali porti del paese di un sistema di cold ironing». Lo ha annunciato l'amministratore delegato di FIncantieri, Giuseppe Bono, all'assemblea Assarmatori

Il cold ironing è il sistema che permette alla nave attraccata in porto di allacciarsi alla rete elettrica terrestre, in modo da alimentare l'apparato nave senza utilizzare i motori, e quindi senza inquinare l'aria delle città portuali. È una tecnologia poco sviluppata, molto promettente, ma dagli alti costi di installazione e gestione, soprattutto nei porti commerciali di una discreta dimensione. Tante sono le sperimentazioni avviate negli ultimi anni, le più recenti a Napoli e a Genova, di comune accordo tra armatori e autorità portuali. L'annuncio di Bono è il primo da parte di due multinazionali, in parte gestite dallo Stato italiano.

Per Bono quello da mettere a punto con Enel sarebbe «un sistema che sia economicamente competitivo, altrimenti nessuno poi lo utilizza, e le navi continuano a tenere accesi i motori anche in porto».

Leggi anche: Cold ironing, le buone prassi

-
credito immagine in alto