|
napoli 2
01 luglio 2020, Aggiornato alle 19,38
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

speciale1
Armatori - Eventi

Battezzata Costa Smeralda, la prima cruiser a gas

Città "smart" da 6 mila passeggeri. Offre crociere nel Mediterraneo occidentale e da quest'estate crociere anche da Cagliari e Palermo

Paolo Benini, Penélope Cruz e Neil Palomba

Da Savona Costa Smeralda, la prima nave da crociera alimentata a gas (LNG), è stata battezzata. La cerimonia, tenutasi sabato scorso, ha visto l'attrice spagnola Penélope Cruz come madrina, che insieme al comandante della nave, Paolo Benini, ha tagliato il nastro con la bottiglia che si è puntualmente rotta sulla prora della nave, come prevede la tradizione marittima. C'era anche Bruno Barbieri, che ha curato i cocktail di gala e il cibo.

L'evento si è tenuto nel "Colosseo", il teatro principale di questa grande nave da 185 mila tonnellate e 6 mila passeggeri, con spettacoli acrobatici e fuochi d'artificio a mare, di fronte la Fortezza del Priamar, accesi al momento della partenza della nave.

Il Gruppo Costa è stata la prima compagnia al mondo a far entrare in servizio una nave da crociera ad LNG. Attualmente ce ne sono altre quattro in programma, di cui due, Costa Smeralda e AIDAnova, già entrate in servizio. Fanno parte di un piano di espansione che comprende un totale di sette nuove navi in consegna per il Gruppo entro il 2023, per un investimento complessivo di oltre sei miliardi di euro. È entrata in servizio il 21 dicembre e propone itinerari di una settimana nel Mediterraneo occidentale, con scali a Savona, Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca, Civitavecchia/Roma e La Spezia. Nel corso dell'estate la nave farà tappa anche a Cagliari e poi a Palermo a partire dall'inverno 2021/22.

Gli interni di Costa Smeralda sono curati da Adam D. Tihany, più altri quindici partner «altamente rappresentativi dell'eccellenza italiana», come spiega una nota di Costa Crociere. Il design italiano è protagonista nel CoDe - Costa Design Museum, il primo museo realizzato su una nave da crociera. A bordo ci sono spa, bar a tema, 16 ristoranti e tante aree dedicate alla "food experience", tra cui la novità del ristorante dedicato alle famiglie con bambini.

Alta anche la tecnologia ambientale, senza dimenticare che Costa Smeralda è spinta dall'LNG, che elimina quasi totalmente le emissioni di ossidi di zolfo e particolato e abbatte quelle di ossido di azoto e anidride carbonica. Il fabbisogno giornaliero di acqua della nave viene soddisfatto trasformando direttamente quella del mare, tramite l'utilizzo di dissalatori; il consumo energetico è ridotto al minimo grazie a un sistema di efficientamento energetico intelligente; a bordo viene effettuato il cento per cento di raccolta differenziata e il riciclo di materiali quali plastica, carta, vetro e alluminio, che sono parte di un approccio integrato, finalizzato alla concretizzazione di progetti di economia circolare. Inoltre, viene dedicata grande attenzione al tema del cibo, con il programma 4GOODFOOD, dedicato alla riduzione degli sprechi alimentari e al recupero delle eccedenze per fini sociali, in collaborazione con la Federazione Europea Banco Alimentare.

«È un piacere dare ufficialmente il benvenuto nella nostra flotta a Costa Smeralda. Questa nave coniuga perfettamente l'eccellenza italiana, tratto distintivo del brand Costa, con l'innovazione sostenibile, creando un'esperienza di vacanza indimenticabile. In qualità di leader di mercato in Europa, il nostro impegno è quello di essere pionieri nell'introdurre innovazioni responsabili e aprire la rotta per l'intero settore verso un turismo sostenibile. Siamo stati i primi a investire nell'LNG e stiamo continuando a lavorare anche su altre tecnologie alternative, come batterie, celle a combustibile o gas liquefatto proveniente da fonti rinnovabili», ha affermato Michael Thamm, CEO del Gruppo Costa e Carnival Asia.

«Il battesimo di una nuova nave è sempre una grande emozione. Per Costa Smeralda in particolar modo, perché è un progetto davvero unico. La vacanza che proponiamo su questa nave permette di esplorare diverse esperienze, sia a bordo che a terra: dal cibo, al relax, all'intrattenimento ad alto contenuto tecnologico, alle tipicità delle destinazioni visitate. È la Costa del futuro, che consentirà di aprire nuove opportunità di crescita per il mercato, riuscendo ad attrarre anche clienti che non hanno mai provato il prodotto crociera», ha commentato Neil Palomba, Direttore Generale di Costa Crociere.