|
napoli 2
27 novembre 2021, Aggiornato alle 09,59
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Bahamas, l'ammiraglia Msc Seashore a battesimo

Cerimonia con Sophia Loren e Nile Rodgers. Il 20 novembre la crociera che inaugura la stagione invernale dei Caraibi di Msc Crociere

Msc Seashore sull'isola privata di Msc Crociere alle Bahamas

Msc Crociere ha celebrato il battesimo della sua nuova ammiraglia, Msc Seashore, presso la Ocean Cay Msc Marine Reserve, l'isola privata delle Bahamas. Madrina dell'evento è stata ancora una volta Sophia Loren, che ha già tenuto a battesimo 16 navi di Msc Crociere su un totale di 19 che oggi compongono la flotta.

Dopo aver navigato nel Mediterraneo durante la stagione estiva, per l'inverno Msc Seashore è stata posizionata ai Caraibi, con Miami come porto principale. Ha una stazza di 179 mila tonnellate e una capienza di oltre 5,800 persone. Realizzata da Fincantieri, è tra le più grandi navi da crociera costruite in Italia, costata circa un miliardo di euro e coinvolgendo circa 4 mila persone in due anni di costruzione. La crociera inaugurale parte domani, 20 novembre dando avvio alla stagione negli Stati Uniti della compagnia. 

A Miami Msc sta per iniziare la costruzione di un nuovo terminal crociere, realizzato anch'esso da Fincantieri, per un investimento complessivo di circa 350 milioni. Verrà completato entro dicembre 2023 e potrà servire contemporaneamente fino a tre navi di ultima generazione, gestendo il transito di 36 mila crocieristi al giorno.

La cerimonia di battesimo ha visto la presenza di diverse star internazionali. I festeggiamenti della serata si sono svolti sia a bordo sia sull'isola, ove la nave è rimasta ormeggiata tutta la notte, con cena di gala e intrattenimento dal vivo del cantante Nile Rodgers, accompagnato dalla sua band Chic.

Il battesimo di Msc Seashore è stato anche l'occasione per inaugurare ufficialmente Ocean Cay MSC Marine Reserve, l'isola privata che ha accolto i primi ospiti a dicembre 2019 per poi chiudere temporaneamente a causa della pandemia. A Ocean Cay ha avuto luogo anche la posa della prima pietra del Marine Conservation Center di Msc Foundation, un centro che comprende un laboratorio e i vivai per i coralli per cercare di ripristinare la barriera inserendo specie più resistenti. Un lavoro verrà realizzato in collaborazione con l'Università di Miami Rosenstiel School of Marine and Atmospheric Science e la Nova Southeastern University della Florida.