|
Porto di Napoli
17 ottobre 2018, Aggiornato alle 17,08
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Eventi - Personaggi

Assoagenti brinda ai settant'anni con le agenzie

Fondata nel 1948, il presidente Sorrentini festeggia con gli associati. Evento speciale a dicembre


Assoagenti Campania brinda ai settant'anni di attività. E lo fa con gli associati, le agenzie storiche campane, un totale di trenta società che rappresentano brand internazionali, alcuni addirittura sul mercato da oltre due secoli, tutte espressione di armatori dal settore commerciale allo yachting.

Durante il brindisi, è stato presentato anche il nuovo logo creato per l'anniversario. Poi, un confronto tra le società iscritte, consolidando il dialogo tra gli storici imprenditori. Con l'approvazione del bilancio l'associazione si prepara al rinnovo delle cariche che avverrà a luglio. Prossimo appuntamento a dicembre, per festeggiare l'anniversario cone le istituzioni e gli operatori marittimi.

«Il nome iniziale era "Associazione Meridionale agenti marittimi di Napoli" – racconta Stefano Sorrentini, presidente di Assoagenti Campania – dopo un anno confluì in Federagenti, tra le prime quindi ad aderire alla realtà nazionale. Tutto ciò testimonia la costante attenzione della comunità marittima napoletana verso le tematiche associative e il valore della partecipazione e della condivisione. In tutti questi anni, il ruolo delle nostre aziende e dello scalo napoletano è stato determinante nella storia e nella crescita del settore dello shipping: l'ottimo lavoro svolto e lo sviluppo delle nostre professionalità, ci hanno consentito di assumere un ruolo sempre più centrale nel comparto marittimo. Assoagenti oggi rappresenta un riferimento costante e generalmente riconosciuto da Istituzioni ed utenza, svolgendo una funzione decisiva, soprattutto in questo momento, caratterizzato da profonde trasformazioni della nostra professione e del contesto normativo».
 
Nata a Napoli nel 1948, Assoagenti Campania ha vissuto le grandi trasformazioni del settore marittimo ed ancora oggi è in prima linea per rilanciare l'attività degli agenti marittimi, sia in ambito locale che nazionale; tra le prossime scadenze, la partecipazione al dibattito sulle modifiche della normativa inerente la categoria e l'adeguamento della legge professionale alle esigenze manifestate nel corso degli ultimi anni.

«A dicembre – continua Sorrentini - abbiamo programmato un momento pubblico, con gli addetti del settore ed ospiti istituzionali, ripercorrendo le tappe salienti dei settant'anni di Assoagenti Campania nel corso degli anni abbiamo assistito a profondi cambiamenti: il mercato si è completamente trasformato, il quadro normativo è mutato più volte, la nostra attività si è evoluta, ma le prospettive - anche a breve termine - restano incerte. A fronte di tali cambiamenti, la nostra associazione e le nostre aziende hanno avuto la capacità di progredire e dare risposte concrete ed efficaci: le aziende sono riuscite a migliorare la propria capacità competitiva; l'Associazione è riuscita a stare al passo con i tempi: grazie ad un marcato spirito di collaborazione, sono state create delle positive sinergie istituzionali; oggi, finalmente, si ragiona in termini di coordinamento coinvolgendo tutti gli attori, pubblici e privati, in un unico sistema volto ad assicurare standard di efficienza sempre maggiori. Tutto ciò costituisce, a mio avviso, un atto di grande capacità e del quale dobbiamo essere orgogliosi».

-
Nella foto, Sorrentini in mezzo a due past president nazionali: da sinistra, Michele Pappalardo e Umberto Masucci