|
napoli 2
02 dicembre 2021, Aggiornato alle 13,27
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2

A Venezia l'assemblea Federagenti con un focus sul futuro dei porti

Appuntamento il 15 ottobre con un programma ricco di presenze istituzionali e protagonisti dello shipping


"L'Italia è porto solo se..." Questa frase emblematicamente in sospeso è il titolo che quest'anno accompagnerà il 15 ottobre a Venezia l'assemblea generale di Federagenti., presso il Grand Hotel Excelsior. Non una normale assemblea di categoria, ma il momento per favorire e suggerire una svolta motivata oggi più che mai da un'emergenza: quella dei porti e della logistica italiana. Questo nel segno di un cambiamento obbligato: l'Italia deve smettere di nascondersi e tramutare i suoi problemi in opportunità, cambiando, se necessario, le regole di ingaggio.

La scelta del titolo di questa assemblea non è quindi casuale: l'Italia ha tutte le potenzialità per fare dei porti un valore aggiunto, o meglio, ha ancora le potenzialità per farlo. Ma se non cambia passo e adotta scelte emergenziali, l'effetto boomerang rischia di essere fatale. Gli agenti marittimi italiani che vivono sulla linea del fronte del mercato internazionale non hanno ricette miracolose, ma sanno quelle che dovrebbero essere, e in tempi brevissimi, le risposte. A Venezia, il 15 ottobre, un confronto mai come oggi a 360 gradi.

Il programma
Registrazione dei partecipanti ore 9.30 

Inizio ore 10 
Presentazione del libro "Camaleonti di mare

Ore 10.30 
Saluto di benvenuto di Michele Gallo, presidente dell'Associazione Agenti raccomandatari Marittimi del Veneto 

Saluti istituzionali: 
Andrea Tomaello, vicesindaco di Venezia 
Elisa De Berti, vicepresidente Regione Veneto 
Fulvio Lino Di Blasio, presidente AdSP del Mar Adriatico Settentrionale 
Piero Pellizzari, direttore marittimo del Veneto 
Raffaella Paita, presidente IX Commissione Trasporti Camera dei Deputati 

Ore 11 
Relazione del presidente di Federagenti, Alessandro Santi Con i contributi di: 
Lo scenario Geopolitico Mediterraneo: la grande occasione - Giulio Sapelli, economista, storico, accademico Sburocratizzare logistica e infrastrutture: si può fare - Marco Bucci, Sindaco di Genova 

Ore 12.15 
E i commenti di: 
Mauro Bonaretti, capo dipartimento per la mobilità sostenibile 
Ilaria Bramezza, capo dipartimento per le Opere pubbliche, le risorse umane e strumentali del MIMS 
Nicola Carlone, comandante generale Capitanerie di porto – Guardia Costiera 
Rodolfo Giampieri, presidente Assoporti 
Mario Mattioli, presidente Confitarma 
Stefano Messina, presidente Assarmatori 

Conclusioni: 
È stato invitato a intervenire Enrico Giovannini, ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili 

Modera: Luca Telese 

Termine ore 13.15 

Lunch ore 13.30 

A seguito delle normative vigenti il numero di partecipanti è contingentato, si prega di confermare la propria presenza alla mail: info@starcomunicazione.com è necessario che tutti i partecipanti siano muniti di Green Pass.