|
napoli 2
24 settembre 2021, Aggiornato alle 14,33
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture - Logistica

A Vasto la più lunga nave mai ormeggiata in porto

L'Unione Piloti dà notizia della difficile manovra compiuta dai rimorchiatori dello scalo abruzzese


Ormeggiare una nave in porto non è mai facile. Talvolta è un'impresa. Lo sa bene il Capitano Stefano Marinucci, pratico del porto di Vasto, che è stato protagonista lo scorso 18 aprile di una manovra piuttosto impegnativa che rappresenta un record per lo scalo marittimo abruzzese. Ne dà notizia l'Unione Piloti. Con l'ausilio di due rimorchiatori, il Città di Crotone operante a Vasto e il Portogallo arrivato da Ortona, ha prestato, con la consueta massima professionalità derivante dalla conoscenza degli elementi fisici del porto, assistenza al comandante della nave Hazar, battente bandiera maltese.

L'eccezionalità dell'evento, spiega l'associazione di categoria, risiede nel fatto che il mercantile con i suoi 175 metri di lunghezza e 28 metri di larghezza, è la più lunga ad essere mai entrata nel bacino portuale di Punta Penna. La nave, con una stazza di 20.000 tonnellate e un pescaggio superiore ai 6,5 metri è giunta a Vasto per scaricare una parte del suo carico, 10.000 tonnellate di argilla destinate ad un'azienda che produce mattonelle.

La manovra di accosto, alla quale si è giunti dopo la convocazione da parte della locale Capitaneria di Porto di un apposito tavolo con i servizi tecnico-nautici, è stata coordinata dall'Ufficio Circondariale Marittimo di Vasto mentre le  operazioni di sbarco sono state eseguite dall'Agenzia Marittima Vastese (Agemav).