|
Porto di Napoli
19 ottobre 2018, Aggiornato alle 16,32
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Eventi - Logistica

Sorrento, il 27 e 28 aprile "La due giorni di Alis"

Gli operatori a confronto su sostenibilità e sviluppo dell'intermodalità


Gli operatori dei trasporti si danno appuntamento, il 27 e 28 aprile, a Sorrento per "La due giorni di Alis", evento organizzato dall'Associazione Logistica dell'Intermodalità Sostenibile per affrontare l'attualità del settore, confrontandosi sui progetti e lo sviluppo di modalità di trasporto sempre più sostenibili ed efficienti, in grado di dare uno slancio all'economia italiana.

La conferenza sarà moderata dai giornalisti Bruno Vespa, Alfonso Ruffo, Sergio Luciano e Angelo Scorza. L'evento sarà articolato in cinque sessioni, tre venerdì 27 e due sabato 28. Il rilancio dei trasporti, la scommessa dell'intermodalità, la crescita su scala internazionale e il rispetto dell'ambiente attraverso lo sviluppo di un trasporto sostenibile ed efficiente. Queste le principali tematiche dell'evento dell'associazione guidata da Guido Grimaldi.

Programma
27 aprile
Ore 10 - "Internazionalizzazione e Mediterraneo - Il trasporto sostenibile come chiave di successo per le aziende europee". 11.45 "Italia in movimento - prospettive di sviluppo per il nostro Paese attraverso una logistica sostenibile ed efficiente". 
"Aziende e Banche a confronto - Sistema bancario e trasporto 4.0 per il rilancio dell'imprenditoria italiana".

28 aprile
Ore 10.30 "Interporti -  la necessità di mettere a sistema le diverse galassie". 
11.45 "La portualità – il fondamentale ruolo dei porti per un rilancio del nostro Paese".  Dalle 15 alle 16.30, presentazioni e seminari.

«Alis vuole dare un messaggio forte a tutto il comparto dei trasporti – sottolinea Grimaldi - confermando che la sfida dell'intermodalità passa attraverso una seria, competente e lungimirante opera di divulgazione della validità ed opportunità del suo utilizzo. Con un corretto impiego delle risorse le aziende possono da un lato incrementare i propri fatturati con prezzi sempre più competitivi e dall'altro contribuire attivamente all'abbattimento di emissioni di CO2, per sviluppare modalità di trasporto efficienti, sostenibili e competitive a vantaggio dell'intero sistema paese».

Alis circa 1,300 aziende associate e si pone tra gli obiettivi la riduzione delle emissioni attraverso nuove tecnologie, la promozione di veicoli all'avanguardia e incentivi agli operatori su strada.