|
adsp napoli 1
03 ottobre 2022, Aggiornato alle 12,17
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Shanghai, aumentano i blank sailing ma gli analisti sono ottimisti

Si accumulano le merci in porto, soprattutto per i camionisti. Ma dopo tre settimane di lockdown la situazione non è disastrosa

La città di Shanghai (Marek/Flickr)

Gli spedizionieri devono aspettarsi un costante aumento, almeno per questa settimana, delle blank sailing dal porto di Shanghai, anche se non in misura paragonabile al blocco dell'anno scorso del porto di Yantian, il princiaple terminale del porto di Shenzhen. Shanghai è sotto lockdown da circa tre settimane, il più duro e lungo dall'inizio della pandemia nel 2020. La strategia "zero Covid" in Cina comporta l'interruzione di diversi servizi, che si ripercuotono sul flusso merci in importazione ed esportazione, con conseguenze anche per l'Italia. Il porto di Shanghai, non dimentichiamolo, è uno dei più trafficati al mondo.

Come rende noto il CEO di settore di Sea-Intelligence Maritime Analysis, Alan Murphy, da questa settimana Maersk, una delle principali compagnie marittime internazionali, ha smesso di accettare carichi reefer e merci pericolose. Rispetto al terminal di Yantian, che l'anno scorso ha vissuto un lockdown simile, la situazione a Shanghai per ora è migliore. «A Shanghai nel 2022 abbiamo effettivamente assistito a un piccolo picco iniziale interamente guidato dalla costa orientale dell'Asia-Nord America – spiega Murphy – e dato che è accaduto immediatamente prima del blocco di Shanghai, questo è il risultato delle turbolenze generali del mercato. Potremmo essere ancora in una fase iniziale del blocco di Shanghai se le chiusure degli stabilimenti dovessero persistere, è altamente probabile che il numero di blank sailing comincerà ad aumentare nelle prossime settimane».

Il problema logistico, attualmente, si sta ripercuotendo maggiormente sui camion, che non riescono a portare fuori dal porto merce sufficiente, che si sta accumulando. «Ciò a cui i caricatori dovrebbero prepararsi è un aumento delle partenze in bianco nelle prossime settimane, se i blocchi di Shanghai dovessero continuare. Mentre il porto si riempie, i vettori non hanno più incentivi operativi per fare scalo», conclude Murphy.

-
credito immagine in alto

Tag: coronavirus - cina