|
napoli 2
19 settembre 2020, Aggiornato alle 22,47
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Eventi

Sette porti per il Propeller degli scali adriatici

Ne discuteranno il 7 ottobre a Genova i propellers di Taranto, Brindisi, Bari, Ravenna, Venezia, Monfalcone e Trieste


Un Propeller Club "adriatico" dove raccogliere le istanze, da nord a sud, degli imprenditori portuali di Taranto, Brindisi, Bari, Ravenna, Venezia, Monfalcone e Trieste. Ha già un nome, Propellers Adriatic Network (Pan) e potrebbe somigliare a un Napa (Associazione dei porti del Nord Adriatico) dei privati ma allargato al Meridione. Ne discuteranno il 7 ottobre a Genova i presidenti dei Propeller di questi sette porti in un «tavolo culturale – spiega Massimo Bernardo, presidente del Propeller Club di Venezia – dal quale far emergere proposte indirizzate alle nuove Autorità di sistema portuale e ai ministeri interessati».

Pan «sarà – continua Bernardo - un canale di interscambio di idee, di culture e progetti che rappresenterà, dopo la costituzione del Napa, fondato da enti pubblici, un ulteriore momento di dialogo con i tanti operatori del comparto dei porti dell'altra sponda adriatica/ionica, da Trieste ai porti sloveni, croati, montenegrini, albanesi e greci».

L'idea è quella di creare un comitato promotore formato non solo dai vertici dei sette Propeller ma anche da altre associazioni, esperti del settore ed enti pubblici locali, insomma aperto a tutto il cluster.