|
napoli 2
22 maggio 2020, Aggiornato alle 15,17
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

speciale1
Infrastrutture

Rina immunizzerà la flotta di Caronte & Tourist

L'armatore dello Stretto affida a Rina Consulting la verifica dello stato dell'arte della flotta. Sarà la prima compagnia certificata "Covid free"


Rina revisionerà l'intera flotta di Caronte & Tourist per certificarla a dovere contro il Coronavirus. Sarà la prima società di navigazione italiana a essere certificata "Covid Free". Nei giorni scorsi, la compagnia sicula di traghettamento ha affidato a Rina Consulting, il braccio di consulenza ingegneristica del gruppo Rina, l'incarico di «verificare - si legge in una nota della società di classificazione - lo stato dell'arte e perfezionare le misure di riduzione del rischio di contagio esistenti o di proporne di nuove allo scopo di poter offrire ai passeggeri di viaggiare in sicurezza sia sullo Stretto di Messina che verso le Isole minori della Sicilia».

Le prime navi a essere state interessate dal processo sono la Elio e la Simone Martini.

L'operazione dovrebbe concludersi a fine giugno, e consentirà all'armatore di poter offrire ai viaggiatori un'ambiente in cui le procedure di minimizzazione del rischio di contagio saranno maggiormente organizzate, razionalizzate, in grado di adattarsi alle autorità competenti dei porti di approdo, alle "best practice" applicabili. Nel pacchetto del Rina è inclusa anche la possibilità di fare formazione all'equipaggio.

Il contingentamento dei biglietti a bordo delle navi resterà in vigore ancora per un bel po' (per non riempire la nave ed annullare le distanze interpersonali). Questo avrà un impatto profondo sull'economia marittima. «Modificherà le abitudini più che consolidate», spiega Vincenzo Franza, uno dei due amministratori delegati del gruppo Rina. «I percorsi di entrata e di uscita - continua - saranno obbligati e le navi saranno letteralmente tappezzate di segnaletica che indicherà virtuosi comportamenti anticontagio. Oltre all'attività avviata con Rina Consulting, per le tratte più brevi puntiamo comunque a ottenere la conferma della deroga al divieto di permanenza in auto dei nostri clienti durante le traversate».

Piccoli sacrifidi per la clientela, aggiunge l'altro ad, Lorenzo Matacena, «ampiamente giustificati tuttavia dalla certezza di poter continuare a considerare le navi di Caronte & Tourist sicure come sono state nei precedenti 55 anni».

Per Roberto Carpaneto, presidente di Rina Consulting, un equipaggio preparato è importante per «ridurre al minimo l'errore umano».