|
Porto di Napoli
24 settembre 2018, Aggiornato alle 13,48
intersped
Informazioni Marittime
Naples Shipping
Eventi

Premio Affinita, a tre studenti borse di studio per 22 mila euro

La consegna dei riconoscimenti mercoledì 11 aprile alla Federico II di Napoli 


Mercoledì 11 aprile all'Università Federico II di Napoli (14,30, Aula Magna Massimilla, sede di Piazzale Tecchio) è in programma la consegna del Premio Angelo Affinita a tre studenti vincitori del bando europeo per un totale di 22 mila euro.

 

Premio Affinita, indetto da SAPA Group con il patrocinio della Fondazione Angelo Affinita, è un bando di concorso europeo con cadenza annuale per l'assegnazione di tre premi a Tesi di Laurea, Dottorato di Ricerca o Progetto di ricerca destinati ai migliori laureati e dottorati delle università europee, per tutte le discipline tecniche attinenti al settore Automotive. Quasi 2.500 professori e rettori coinvolti scelti fra le 70 università più prestigiose d'Europa, da Italia, Germania, Regno Unito fino ad arrivare a Spagna, Polonia, Finlandia e Slovacchia. Oltre 220.000 persone il bacino di studenti cui il premio è stato rivolto. Giovani laureati e laureandi di tutta Europa, in lizza per una borsa di studio importante che potrà cambiare il corso della loro vita universitaria e lavorativa.  Ben 150 i professori che al momento hanno scelto di aderire alla call to action e hanno voluto un contatto diretto per iniziare un cammino di collaborazione con SAPA per sviluppare progetti di innovazione insieme ai giovani più promettenti.


I vincitori

 

Dopo mesi di attenta e accurata selezione fra le oltre 100 candidature, il Comitato Scientifico del Premio Angelo Affinita, composta dal presidente Luigi Nicolais (ex presidente del CNR), da tre docenti universitari e da tre tecnici esperti designati da SAPA, oltre a due esperti indipendenti, nominati dalla Fondazione Angelo Affinita, ha proclamato vincitori:


Flippo Camisani, 3° classificato con la tesi "Generazione di dati di resistenza a frattura di materiali compositi a matrice polimerica termoplastica per il settore "automotive"


Rossella Arrigo, 2° classificata con la tesi "Nanocompositi a base polimerica ad elevate prestazioni: funzionalizzazione e immobilizzazione di nanostrutture"

 
Paolo Vecchione, 1° classificato con la tesi "Laminati compositi autorinforzati a base di poliammidi"


Ai tre giovani borse di studio da 10.000, 7.000 e 5.000 euro.