|
napoli 2
01 giugno 2020, Aggiornato alle 15,42
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

speciale1
Eventi

Nasce a Palermo l'ecomuseo del mare

Gli spazi dedicati alla struttura, che sarà inaugurata l'8 febbraio, sono nell'Arsenale della Regia Marina e nell'ex deposito locomotive di Sant'Erasmo


Il primo ecomuseo del Mezzogiorno dedicato al profondo blu nascerà a Palermo l'8 febbraio, giorno dell'inaugurazione del Mare Memoria Viva (Mmv). "Un ecomuseo - dice Valentina Alga, del centro culturale Clac, tra gli ideatori - è un museo del territorio che mette al centro la funzione sociale e la partecipazione della comunità. Mare Memoria Viva è dedicato al rapporto tra il capoluogo siciliano e il mare e si propone come nuovo soggetto culturale per la riqualificazione della costa cittadina". Grazie ad accordi con la Soprintendenza del mare e con l'assessorato alla cultura del Comune, le sedi destinate a ospitare l'allestimento e le future attività del museo sono attualmente l'Arsenale della Regia Marina (Soprintendenza del Mare) e l'ex deposito locomotive di Sant'Erasmo. Negli spazi della nuova struttura si trovano storie di resistenza, di viaggio, di commercio, di vacanze, di lavoro; vi sono ricordi, luoghi, fiabe, cartoline; vi sono naviganti, portuali, scrittori, poeti, bagnanti, pescatori, operai dei cantieri navali, capitani e marinai. I materiali dell'ecomuseo sono stati raccolti nei quartieri della fascia costiera della città, incontrando e intervistando gli abitanti e la gente di mare, mappando i luoghi significativi del territorio, raccogliendo storie, fotografie, video e ricette, organizzando attività e incontri in spazi pubblici e luoghi di aggregazione.