|
adsp napoli 1
30 settembre 2022, Aggiornato alle 18,08
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Moby-CIN offre 81 milioni a Tirrenia, depositato accordo in Tribunale

Nel giorno della scadenza, incassato il parere positivo dell'amministrazione straordinaria dell'ex compagnia di bandiera


L'amministrazione straordinaria di Tirrenia ha depositato ieri preso il Tribunale di Milano, entro la scadenza del termine (31 marzo), il parere positivo alla proposta di concordato preventivo presentata da Moby-Compagnia Italiana di Navigazione (CIN) sull'accordo di ristrutturazione del debito di CIN nei confronti di Tirrenia.

La formula è quella del "saldo e stralcio" e prevede il versamento di 81 milioni di euro di CIN verso Tirrenia. Il deposito dell'accordo arriva a pochi giorni dall'ingresso di Mediterranean Shipping Company (MSC) nel capitale di Moby, cosa che permette a CIN un aumento di capitale e liquidità. Il debito di CIN verso Tirrenia oscilla tra i 180 e i 159 milioni di euro, a seconda di quante navi vengano conteggiate in garanzia. A inizio marzo – prima quindi dell'ingresso di MSC – l'armatore di Moby, Vincenzo Onorato, aveva offerto a Tirrenia 144 milioni, di cui 23 milioni da pagare subito e i restanti 121 milioni in tre anni, sulla base di un'ipoteca di primo grado su quattro navi di Compagnia Italiana di Navigazione. Con il deposito dell'accordo in tribunale, la quota offerta da pagare in tempi brevi sale quindi a 81 milioni.

All'intesa tra CIN e Tirrenia depositata in Tribunale dovrebbe seguire ora la firma del ministero dello Sviluppo economico. Il prossimo passo verso la ristrutturazione del debito è per fine giugno, quando i creditori di CIN si riuniranno il 20 e 27 giugno.

Tag: tirrenia - onorato