|
napoli 2
30 ottobre 2020, Aggiornato alle 19,27
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori - Infrastrutture

La "bandiera" di Onorato è una nuova ro-ro, la più capiente del Mediterraneo

Il gruppo vara in Germania la nave green e annuncia un "contratto" con gli autotrasportatori


È stata varata oggi 2 agosto nei cantieri tedeschi di Flensburg la Maria Grazia Onorato, che nel contempo si presenta come la nave ro-ro meno inquinante e quella con la maggiore capacità di carico del Mediterraneo. Il nuovo cargo, riferice la compagnia, sarà anche una "bandiera" per l'impegno di Onorato a favore dei marittimi e degli autotrasportatori.


L'unità commissionata per essere gestita dalla Tirrenia, abbina l'adozione di scrubber dell'ultima generazione (che consentono di abbattere il contenuto di CO2 nei fumi emessi dalla nave, dallo  3,5 allo 0,1) con una efficienza energetica garantita dall'implementazione delle norme in materia previste dalle Convenzioni Internazionali. Inoltre, la grande capacità di carico, che raggiunge i 4.076 metri lineari, pari a 283 trailers, ha reso indispensabile una progettazione ad hoc dei garage dotati di un sistema di rampe innovativo che consente di ottimizzare e rendere le piú veloci possibili le operazioni di sbarco e imbarco dei mezzi.


"A rendere unica la nave – spiega il presidente del gruppo, Vincenzo Onorato – è però una terza caratteristica: dipinta con i colori della bandiera italiana sulle fiancate, la nuova unità reca anche una scritta a lettere cubitali che corre da poppa a prua: Onorato per i marittimi italiani".


La Maria Grazia Onorato e la gemella Alf Pollak entreranno in servizio nei primi giorni dell'anno prossimo con porto base quello di Catania.

Progetto Dignità, un contratto con l'autotrasporto


In occasione del varo della Maria Grazia Onorato, il gruppo armatoriale annuncia pure l'istituzione di un codice auto-condotta che l'azienda si dà impegnandosi pubblicamente con l'autotrasporto. Questo "contratto con l'autotrasporto" verrà inviato a ogni singola realtà aziendale di filiera con la quale il gruppo Onorato Armatori collabori o entri comunque in contatto.


I punti del contratto
1) Collaborazione nell'individuazione di soluzioni tecniche atte a razionalizzare, velocizzare e rendere meno faticosa l'interfaccia strada nave anche intraprendendo azioni congiunte di collaborazione con le società autostradali.
2) Realizzazione di fronti comuni nei singoli porti e nel rapporto con le Autorità di Sistema Portuale per individuare aree di sosta e di parcheggio, nonchè intervenire sul fenomeno code ai varchi.
3) Impegno nella riduzione al minimo della convivenza fra traffico di mezzi di autotrasporto e diverse tipologie di veicoli.
4) Concordare insieme il planning per gli orari migliori di partenza nelle prossime stagioni.
5) Pianificare servizi essenziali per l'autotrasporto e gli autotrasportatori nei porti di imbarco/sbarco.
6) Impegno a non bypassare le imprese di autotrasporto e quindi a evitare qualsiasi contatto diretto, contatto che possa tradursi in operazioni di dumping sulle tariffe dell'autotrasporto.
7) Bandire e denunciare congiuntamente qualsiasi tentativo di "ricatto" legato alla fedeltà a una singola compagnia.
8) Impegno a lavorare per livellare il mercato, limitare l'azione delle aziende che impongono condizioni di dumping e favorire l'aumento della marginalità di tutti gli operatori.
9) Favorire le possibilità di accesso al credito delle imprese di autotrasporto, rigorosamente attraverso contatti diretti e non mediati da compagnie del gruppo.
10) Rafforzamento del call center in grado di smistare immediatamente le necessità delle imprese agli uffici competenti di Moby e Tirrenia.

Tag: traghetti