|
adsp napoli 1
03 ottobre 2022, Aggiornato alle 18,36
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori - Infrastrutture

Idrogeno, accordo Giappone-Norvegia per sviluppare nuove infrastrutture

La società commerciale e di investimento Mitsui & Co. E la start-up HYON puntano sulla rapida crescita del futuro combustibile alternativo

Progetto per una nuova infrastruttura riservata all'alimentazione delle navi con idrogeno

Cresce la concorrenza per realizzare le infrastrutture dell'idrogeno necessarie per supportare l'adozione del futuro combustibile alternativo. In questo quadro, è importante l'accordo tra la società commerciale e di investimento giapponese Mitsui & Co. E la start-up norvegese HYON per sviluppare su larga scala soluzioni di alimentazione a idrogeno per il settore marittimo.

"Si prevede che il mercato dell'idrogeno crescerà in modo significativo all'interno del settore marittimo, accelerato da normative, linee guida e iniziative rigorose per la riduzione delle emissioni di gas serra", ha affermato Kensuke Kubota, direttore generale dei trasporti e dei macchinari di Mitsui. "Combinando il track record e la rete globale di Mitsui nel settore marittimo con l'esperienza di HYON nelle soluzioni a idrogeno, miriamo a catturare questa crescita e penetrare nuovi mercati".

Come primo passo della collaborazione, HYON e Mitsui condurranno uno studio di fattibilità per definire parametri rilevanti per la presenza globale di soluzioni di alimentazione a idrogeno, piano di implementazione, costi e specifiche delle soluzioni tecniche. Lo studio di fattibilità sarà intrapreso nella seconda metà del 2022, con una durata minima di tre-sei mesi.

Insieme, le società esploreranno le opportunità commerciali relative alla creazione di infrastrutture per il rifornimento di idrogeno in Europa, Asia o qualsiasi altra area geografica. L'accordo offre anche l'opportunità di un impegno finanziario e strategico da Mitsui a HYON.