|
napoli 2
18 maggio 2019, Aggiornato alle 22,40
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Armatori

Guerra dei dazi Cina-Usa, gli armatori lanciano l'allarme presso la Wto

Le associazioni Ics, Ecsa ed Asa presentano due position paper alla World Trade Organization


Gli armatori di tutto il mondo sono seriamente allarmati per la guerra dei dazi in corso tra Stati Uniti e Cina. La preoccupazione è stata argomentata nel dettaglio in due position paper che sono stati presentati alla World Trade Organization (Wto), nei quali l'industria armatoriale mondiale ricorda di essere "impegnata a fondo per la salvaguardia e la promozione delle politiche e dei principi del libero commercio in tutto il mondo". 

I due documenti sono stati illustrati nel consesso internazionale da una delegazione dell'International Chamber of Shipping (Ics), dell'Asian Shipowners' Association (Asa) e dell'European Community Shipowners' Associations (Ecsa). 

Nei due report si spiega che dal 2017 le misure commerciali restrittive sulle importazioni sono aumentate di ben sette volte, con 137 nuove norme restrittive istituite tra il 2017 e il 2018, e che ciò rappresenta un ulteriore costo pari a 588,3 miliardi di dollari per gli scambi commerciali globali.