|
Porto di Napoli
15 dicembre 2018, Aggiornato alle 12,25
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Eventi

Formazione, siglato accordo tra Università di Macerata e Guardia Costiera

Tra il personale delle Capitanerie marchigiane, forte interesse per il corso in "consulente dei trasporti"


E' stato firmato ieri l'accordo tra l'Università di Macerata e il Comando della Direzione Marittima di Ancona per favorire la formazione e l'accrescimento culturale e professionale del personale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera. La convenzione è stata siglata dal rettore Francesco Adornato e dal Direttore Marittimo delle Marche, Contrammiraglio Francesco Saverio Ferrara. Presenti anche il professor Stefano Pollastrelli e il Capitano di Fregata Giuseppe Semeraro, quali specifici referenti dell'Intesa.


Il progetto prevede agevolazioni per tutto il personale militare, in servizio e in congedo, della Capitanerie di porto – Guardia Costiera delle Marche, estese anche a coniugi, conviventi e figli. L'accordo è valido per tutti i corsi di laurea erogati dall'Ateneo maceratese, ma è stato pensato prioritariamente in relazione al corso di laurea triennale in Scienze giuridiche applicate erogato a Jesi in collaborazione con la Fondazione Colocci. Dal 2015, infatti, viene proposto un indirizzo specifico in "Consulente dei trasporti", nato con lo scopo di fornire una carta professionale vincente da impiegare subito nel mondo del lavoro, vista la posizione strategica della sede tra porto di Ancona, aeroporto di Falconara-Castelferretti e interporto di Jesi. Il profilo culturale di questo nuovo indirizzo è caratterizzato da una solida preparazione di base negli studi giuridici ed economici, integrata da conoscenze specialistiche riguardanti il settore dei trasporti, della circolazione stradale, della sicurezza stradale, della navigazione in senso ampio, dell'assicurazione e del diritto doganale.


Le facilitazioni pensate per il personale delle Capitanerie di porto – Guardia costiera prevedono una riduzione del 30% delle tasse e del 50% dei contributi aggiuntivi per usufruire dei servizi aggiuntivi di didattica in modalità e-learning. Per mantenere le agevolazioni anche per gli anni successivi, ogni iscritto dovrà conseguire, per ciascun anno accademico, almeno 36 crediti formativi nel caso di studente a tempo pieno e 18 crediti nel caso dello studente a tempo parziale. Chi si iscrive ai singoli corsi di insegnamento potrà usufruire di una riduzione del 20%. La convenzione ha una durata di cinque anni a partire dall'anno accademico 2017/2018 e può essere rinnovata, per un uguale periodo.


Per l'Amministrazione Marittima – ha evidenziato l'Ammiraglio Ferrara – l'odierno accordo consentirà di implementare ulteriormente la già articolata formazione professionale del personale militare, ponendosi in questo senso, in modo virtuoso e coerente, in un settore ed in materie di particolare interesse istituzionali. L'accordo, che conferma l'attenzione rivolta dalla Direzione Marittima all'ambito accademico, potrà presupporre, secondo modalità che saranno di volta in volta concordate, anche un diretto e sinergico coinvolgimento di qualificato personale militare in specifiche attività seminariali svolte presso l'Ateneo maceratese.