|
napoli 2
24 ottobre 2020, Aggiornato alle 12,38
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Personaggi

Formazione, dall'IMAT uno dei più giovani comandanti italiani

È Luigi Cozzolino, di 32 anni. Verrà impiegato da Vroon Offshore Services di Genova. Conclude un percorso scolastico iniziato undici anni fa

Da sinistra, Giulio Torre, Fabrizio Monticelli, Luigi Cuzzolino e Cristiano Vattuone

Al centro IMAT di Castel Volturno uno dei più giovani comandanti italiani. È Luigi Cuzzolino, di Pozzallo, trentadue anni, che nei giorni scorso ha completato un percorso professionale iniziato undici anni fa come allievo ufficiale di coperta.

Cuzzolino verrà impiegato in Vroon Offshore Services di Genova, compagnia con una flotta di 17 unità. Secondo l'amministratore unico del centro di formazione marittimo IMAT, Fabrizio Monticelli, il nuovo comandante rappresenta «un evento che rafforza la convinzione sulla scelta strategica fatta fin dall'inizio della nostra attività. La contrattualizzazione delle compagnie garantisce infatti un vantaggio a tutto il sistema: permette di massimizzare il grande contenuto tecnologico e didattico della nostra offerta valorizzando il marittimo come risorsa di qualità operativa e competitività sul mercato per l'armatore. La collaborazione continuativa rende possibile affinare gli strumenti formativi assicurando risposte su misure alle esigenze specifiche della singola azienda».

Al centro IMAT di Castel Volturno passano ogni anno quasi 30 mila marittimi, provenienti da una cinquantina di compagnie marittime, impegnati nell'aggiornamento professionale, nel conseguimento dei corsi, etc.

IMAT e Vroon hanno sviluppato un Competence Management System-CSM, uno strumento che archivia e monitora le competenze del singolo marittimo, così da mantenerlo sempre in linea con le regole di ingaggio a bordo, indicando certificati, training e simulazioni effettuate, o da effettuare.

«Per una realtà come la nostra, impegnata in un settore ad altissima specializzazione come l'offshore, poter contare su personale fidelizzato, perfettamente a conoscenza di procedure, contesti operativi, caratteristiche dei mezzi rappresenta un valore aggiunto,» conferma Cristiano Vattuone, Manager Ship management di Vroon Offshore Service. «Il nostro settore – conclude Vattuone - è regolato dagli standard dettati dal OVID e dall'OVMSA (Offshore Vessel Management and Self-Assessment) che prevedono capitoli  dedicati alla formazione. Essere strutturati sotto questo aspetto, con dati, statistiche, follow up, è un requisito sempre più necessario. E la partnership con IMAT, costruita con costanza, impegno e investimenti, soddisfa pienamente questa esigenza attraverso percorsi formativi all'altezza del compito. Gli stessi che passo dopo passo hanno portato il nostro Cuzzolino a diventare Comandante in poco più di dieci anni».