|
napoli 2
13 agosto 2020, Aggiornato alle 19,36
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2

Ecsa accoglie Dichiarazione Ue su trasporti e vie navigabili

Il documento di Opatija fornirà orientamenti per gli Stati membri per lo sviluppo della politica marittima entro il 2030 nel contesto della protezione dell'ambiente marino


L'Ecsa (European Community Shipowners' Associations) accoglie con favore la Dichiarazione sui trasporti per vie navigabili rilasciata mercoledì dalla Conferenza Ministeriale Marittima ad Alto Livello organizzata dalla presidenza croata ad Opatija, intitolata "Towards a carbon-neutral, zero accidents, automated and competitive EU Waterborne Transport Sector".

Alla riunione informale di Opatija, comunica Confitarma, i ministri dei trasporti hanno affrontato il tema della navigazione marittima e hanno adottato la cosiddetta Dichiarazione di Opatija. L'incontro è stato presieduto da Oleg Butković, ministro croato del mare, dei trasporti e delle infrastrutture e curato da Adina Vălean, Commissaria europea per i trasporti.

Dalla suddetta Dichiarazione emerge chiaramente che i ministri attribuiscono una grande importanza alla competitività del settore marittimo europeo, in considerazione del suo ruolo vitale e strategico nell'economia dell'Ue e nel commercio mondiale e sono consapevoli delle sfide che attendono il settore per il quale manifestano sostegno e comprensione nella realizzazione degli ambiziosi obiettivi ambientali del settore.

La Dichiarazione di Opatija fornirà orientamenti per gli Stati membri per lo sviluppo della politica marittima entro il 2030 nel contesto della protezione dell'ambiente marino, con particolare attenzione alla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra delle navi e un'ulteriore digitalizzazione della navigazione marittima e interna.
 

Tag: ecsa