|
napoli 2
14 luglio 2020, Aggiornato alle 16,24
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture - Logistica

Busto Arsizio-Gallarate verso i treni da 740 metri

Entro l'anno uno degli hub logistici più importanti d'Italia si doterà del massimo standard di movimentazione ferroviaria

Un momento dei lavori per l'installazione dell'ACC

Entro la fine dell'anno dal terminal di Busto Arsizio-Gallarate, gestito dal gruppo Hupac, partiranno treni da 740 metri. Lo rende noto la società svizzera.

Un cambiamento sostanziale per uno degli hub logistici più importanti d'Italia, punto di snodo della distribuzione verso Meridione e Nord Europa delle merci provenienti da Est. Lo standard da 740 metri, infatti, permette di ottimizzare al massimo i costi di trasporto.

Il 21 giugno è stato introdotto il sistema informatico che permetterà tutto questo, l'Apparato Centrale Computerizzato (ACC), in sostituzione del vecchio Apparato Centrale Elettrico a Itinerari, utilizzato dal 1998. 

Entro il 2021 Busto Arsizio-Gallarate gestirà anche la circolazione interna di tutto il terminal, comandando deviatoi, segnali e passaggi a livello.

Entrando nel tecnico, l'ACC acquisisce in tempo reale lo stato di tutti gli enti di piazzale, interfacciandosi sia al terminal che alla rete RFI, con la possibilità di dialogare anche con i relè tradizionali. 

«Entro la fine del 2020 il terminal sarà in grado di gestire treni lunghi 740 metri in concomitanza dell'upgrade dell'infrastruttura ferroviaria transalpina», commenta Dario Arcotti, responsabile Engineering del gruppo Hupac.

Tag: terminal