|
adsp napoli 1
10 agosto 2022, Aggiornato alle 19,39
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2

Australia, comandante multato per aver navigato vicino alla Grande Barriera Corallina

Violazione rilevata con sistemi di localizzazione dell'area protetta e contestata anche al primo ufficiale

Great Barrier Reef Marine Park

Un tribunale australiano ha condannato e multato il comandante e il primo ufficiale di un bulker per aver operato con la loro nave in una zona di esclusione marittima (shipping exclusion zone) vicino alla Grande Barriera Corallina. Gli ufficiali dell'unità si sono dichiarati colpevoli delle accuse risultanti in una multa complessiva di 52 mila dollari Usa per la violazione della conformità rilevata da un servizio di localizzazione dell'area marina protetta.

"I gravi incidenti marittimi possono avere conseguenze catastrofiche per i valori ambientali, culturali ed economici della Grande Barriera Corallina e gli operatori navali che non rispettano le leggi saranno tenuti a risponderne", ha affermato Josh Thomas, amministratore delegato della Great Barrier Reef Marine Park Authority. 

Secondo le prove presentate alla Townsville Magistrates Court il 21 giugno, il servizio di localizzazione delle navi del parco ha osservato la violazione da parte del bulker da 176.000 dwt Sea Coen. Il bulker registrato nelle Isole Marshall è entrato nella laguna della barriera corallina attraverso Palm Passage, un'area al largo di Townsville che è una zona assolutamente vietata al transito delle navi. L'incidente è avvenuto a marzo e il comandante e il primo ufficiale, entrambi della Corea del Sud, erano stati accusati e rilasciati su cauzione.
 

Tag: ambiente