|
adsp napoli 1
24 maggio 2024, Aggiornato alle 11,47
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4

A Gaeta si visita l'incrociatore "Garibaldi"

In programma due giorni di aperture al pubblico. La nave portaeromobili della Marina Militare è impegnata nell'ambito dell'esercitazione Mare Aperto 24


L'Incrociatore portaeromobili Giuseppe Garibaldi della Marina Militare sosterà nel porto di Gaeta fino al 16 maggio presso la banchina Cicconardi. L'unità è impegnata nell'ambito dell'esercitazione Mare Aperto 24-1 / Polaris 24 / ITA MINEX 24.

Durante la sosta in porto, la nave aprirà per le visite al pubblico, con accesso dalla banchina Cicconardi del porto commerciale di Gaeta nei seguenti orari: martedì 14 maggio: dalle 10 alle 12 e dalle 14:30 alle 17:30; mercoledì 15 maggio: dalle 14:30 alle 17:30.

Esercitazione Mare Aperto 24
La Mare Aperto è la più imponente esercitazione pianificata e condotta dal Comando in Capo della Squadra Navale della Marina Militare, che vede impegnati circa 9.500 militari di 27 nazioni (di cui 11 appartenenti alla NATO). Circa quattro settimane di intenso addestramento, con oltre 100 tra navi, aeromobili, sommergibili e veicoli non pilotati. Vi sarà poi una consistente presenza di reparti anfibi, sia della Brigata Marina San Marco sia delle marine di Spagna e Francia nonché del corpo dei Marines statunitensi, tutti con relativi mezzi ruotati e cingolati. Coinvolti anche gli incursori e i subacquei del COMSUBIN. In ambito interforze e interagenzia, la Mare Aperto 2024 vede la presenza di unità di Esercito, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza, oltre a mezzi aeronavali della Guardia Costiera. A questi si aggiunge il personale civile proveniente da diversi istituti universitari, centri di ricerca e organizzazioni del comparto marittimo, della Difesa e di altri dicasteri. Quest'anno, l'esercitazione coinvolge anche il gruppo navale permanente di contromisure mine della NATO dispiegato nel Mediterraneo (SNMCMG2), gli assetti navali operanti nell'ambito dell'iniziativa EUROMARFOR, la forza da sbarco spagnola e il gruppo portaerei francese Charles de Gaulle.