|
napoli
18 marzo 2019, Aggiornato alle 17,34
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat
Logistica

Costruzioni navali, tornano in vetta i cantieri sudcoreani

Nel 2018 hanno registrato oltre il 44% degli ordini mondiali


Dopo sette anni, i cantieri navali sudcoreani tornano al primo posto mondiale in termini di ordini annuali garantiti. Secondo i dati di Clarkson Research Institute, gli stabilimenti del paese asiatico nel 2018 hanno registrato nuovi ordini per un totale di 12,63 milioni di tonnellate lorde compensate (CGT), pari al 44,2% degli ordinativi mondiali piazzati. I cantieri cinesi, riferisce l'Agenda Confitarma, hanno registrato 9,15 milioni di CGT e quelli giapponesi 3,6 milioni. Solo a dicembre i cantieri navali coreani hanno ottenuto ordini per un totale di 1,5 milioni, seguiti dai concorrenti cinesi con 340 mila CGT. I cantieri navali coreani hanno riconquistato il primo posto nella graduatoria mondiale delle costruzioni navali grazie soprattutto all'aumento di ordini di navi gasiere LNG. La Cina, peraltro è sempre al primo posto per il maggior portafoglio di ordini con 29,14 milioni di CGT, seguita dalla Corea del Sud e dal Giappone rispettivamente con 20,9 e 13,91 milioni di CGT.

Tag: cantieri