|
napoli 2
22 maggio 2019, Aggiornato alle 09,11
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Armatori

Cinque anni di sinistri marittimi. Lo studio Allianz Global

L'indagine evidenzia che il 16% degli incidenti risulta generato da affondamenti e collisioni


C'è stata una diminuzione complessiva dei sinistri marittimi negli ultimi cinque anni, ma la forza distruttiva di catastrofi naturali e incendi hanno provocato alcuni gravi incidenti. Il dato emerge dallo studio della compagnia assicuratrice Allianz Global Corporate & Specialty (AGCS) del gruppo Allianz. L'indagine analizza il periodo luglio 2013 - luglio 2018 specificando che il 16% del totale in valore dei sinistri marittimi risulta generato da affondamenti e collisioni, incidenti che non includono solo la perdita di navi, ma anche collisioni con infrastrutture portuali e con altre navi. A seguire (13%) ci sono gli incendi e le esplosioni, quindi (12%) i danni alle merci e (12%) i guasti ai macchinari. Il 7% del valore complessivo dei sinistri marittimi è attribuibile ad eventi naturali come le tempeste e il restante 40% ad altre cause.

Allianz Global sottolinea che i rischi legati alla dimensione sempre più grande delle navi e alla crescente concentrazione di merci creano un potenziale di perdite assicurative sempre più ingenti. Inoltre il passaggio graduale ad un più alto tasso di automazione delle attività di trasporto marittimo e di movimentazione dei carichi fa sì che le perdite determinate da disfunzioni dei sistemi informatici incideranno notevolmente sui sinistri nel trasporto marittimo.