|
napoli 2
19 aprile 2019, Aggiornato alle 16,31
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Eventi

Assemblea Fedespedi, Silvia Moretto in pole position per la presidenza

Superati i contrasti iniziali tra gli associati di alcune regioni, l'imprenditrice del Nord-Est dovrebbe essere eletta all'unanimità

Silvia Moretto

È in programma mercoledì 6 febbraio a Milano l'Assemblea Generale elettiva di Fedespedi, con all'ordine del giorno il rinnovo delle cariche sociali per il triennio 2019-2021. Secondo alcune anticipazioni giornalistiche e fonti vicine a Confetra, Silvia Moretto dovrebbe essere eletta presidente della federazione degli spedizionieri, in sostituzione del numero uno uscente, Roberto Alberti. Oltre al nuovo presidente, dovranno essere nominati i 14 membri del Consiglio Direttivo, i 5 componenti del Collegio dei Revisori dei Conti e i 3 componenti del Collegio dei Probiviri.

Superando i malintesi creati da una candidatura non condivisa preventivamente, gli associati di Lombardia e Veneto da un lato e Liguria, Piemonte e Toscana dall'altro, dovrebbero quindi appoggiare unanimemente la Moretto, Chief executive officer dell'azienda trevigiana D.B. Group, aprendo di nuovo la strada, dopo circa un decennio, ad un presidente espressione del Nord-Est.

"In questi tre anni molto è stato fatto, molto resta ancora da fare, ma, aggiungo, siamo sulla giusta strada", ha affermato il presidente uscente, Roberto Alberti, nel suo saluto agli associati dopo un triennio alla guida di Fedespedi. "Il rinnovato dialogo con le istituzioni e la pubblica amministrazione; il rafforzamento della dimensione internazionale e della capacità rappresentativa della Federazione; il consolidarsi del suo ruolo sui tavoli nazionali e internazionali; il progetto di valorizzazione delle competenze specialistiche della categoria, la ricerca di un coinvolgimento di tutti i territori nelle attività della Federazione, la definizione di una linea e una posizione comune e condivisa su tante problematiche che toccano da vicino l'attività delle nostre imprese… sono tutti traguardi intermedi – ha concluso Alberti – di una corsa che ci vede competere da protagonisti per una posizione di maggiore centralità nelle dinamiche di sviluppo del commercio internazionale".
 

Tag: logistica