|
napoli 2
19 aprile 2019, Aggiornato alle 16,31
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Infrastrutture

A Genova traffico merci congelato dopo il crollo del ponte

Nel 2018, il tragico evento del Morandi e le mareggiate di ottobre hanno notevolmente frenato la movimentazione negli scali dell'AdSP Mar Ligure Occidentale. Bene invece il segmento crociere


Il crollo del ponte Morandi ad agosto e le mareggiate di fine ottobre, hanno inciso negativamente sulla movimentazione merci del 2018 negli scali dell'Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Occidentale. La buona performance del periodo gennaio-luglio (+4,3%) è stata in sostanza vanificata dagli eventi degli ultimi mesi e quel conclusivo 1,7% in più rispetto al 2017 va visto, in prospettiva, con un occhio benevolo: sono stati limitati i danni.

Il porto di Genova ha segnato un sostanziale pareggio, con un lieve incremento dello 0,3% delle tonnellate complessive di merce ed un calo dello 0,5% nei container. Sui risultati complessivi del sistema portuale, invece, alla voce merci convenzionali e rinfuse, hanno pesato i danni della mareggiata che ha colpito Savona e Vado: la crescita dei traffici (15 milioni di tonnellate) è scesa dal +9,5% di luglio al +6,7% di fine anno. 

Per le crociere Genova (+9,3%) e Savona (-0,7%) sommate si confermano, con 1,9 milioni di passeggeri, il secondo polo nazionale e il terzo mediterraneo dopo Barcellona e Civitavecchia. Traghetti in calo dello 0,5%, a 2.432.666 passeggeri totali. Genova ha tenuto (+0,1%) mentre Savona Vado ha perso il 3,8%. 
 

Tag: porti